ARRIVEDERCI AL 2020

Come di consueto, BIKE STOP si prende una pausa... riapriremo SABATO 14 MARZO 2020, con tante nuove proposte! Arrivederci!

Dona ora

Bikeen 2017: a Santiago di Compostela!

Campo scuola itinerante per adolescenti coraggiosi

Domenica 2 luglio 2017 Le credenziali del pellegrino
Oggi siamo andati a Monselice (rigorosamente in bicicletta!) a ritirare le Credenziali del Pellegrino, il documento di viaggio che ci accompagnerà nel nostro pellegrinaggio lungo il Cammino di Santiago e che testimonierà le tappe della nostra avventura.

La credenziale del pellegrino viene rilasciata da un’autorità religiosa, chi la utilizza dichiara di intraprendere il pellegrinaggio “devotion is causa” e permette di usufruire delle strutture ricettive destinate ai pellegrini. In ogni luogo di sosta verrà apposto un timbro e all’arrivo a Santiago, presentandola all’Ufficio di Accoglienza dei Pellegrini, verrà rilasciato l’attestato di avvenuto pellegrinaggio.
In bicicletta bisogna dimostrare di aver percorso almeno 200 km, noi abbiamo l’obiettivo di percorrere 800 km.

Venerdì 7 luglio 2017 Pronti, partenza… via!!!
Sono le 7 del pomeriggio del 7/7/2017 e siamo pronti ad iniziare questa avventura! Alla partenza sono venuti a salutarci alcuni amici che ci hanno supportato in questo viaggio e che vogliamo ringraziare per averci aiutato a renderlo possibile.

Le biciclette sono state fornite e date in prestito dalla Pedivella s.r.l., azienda nata da poco per portare grandi novità in tema di cicloturismo a Padova: stanno per dare vita al primo Bike Stop di Padova, un luogo in cui creare una sosta ristoratrice a viaggiatori su due ruote di breve o lungo periodo e una serie di eventi dedicati agli studenti a Padova. A noi hanno prestato delle bellissime biciclette che potrete trovare a noleggio al Bike Stop e le borse da bici per trasportare tutto lo stretto necessario che ci servirà. Alla partenza è venuto a darci il suo supporto Maurizio Minicuci, uno dei soci fondatori della Pedivella s.r.l. nonché presidente dell’Accademia Ciclosofica, associazione sportiva che ha organizzato questa prima edizione del Bikeen.

E’ venuto a salutaci anche il dott. Giancarlo Bellanti, in rappresentanza di Padova Controlli e Gruppo 3, due società che ci hanno supportato in questa iniziativa. Ci ha portato viveri e bevande che ci basteranno per le merende di tutta l’estate. Grazie per questa generosità, faremo panini per tutto il viaggio e forse anche per i primi pellegrini che incontreremo!

Ci ha mandato i suoi saluti anche il prof. Luigi Sposato, purtroppo non è potuto venire di persona, ma sappiamo che è molto impegnato e porteremo comunque in viaggio i taccuini che ci ha dato e le borracce da bicicletta.

Siamo davvero molto grati a tutti, grazie a voi questa esperienza ci aiuterà a crescere e a fare un viaggio unico di cui faremo tesoro sempre.

Ed eccoci qui, ci siamo rasati i capelli (non tutti, alcuni di noi non ne hanno avuto il coraggio!) su consiglio del nostro accompagnatore esperto di viaggi, Maurizio Trabuio e siamo pronti a partire. Vi terremo aggiornati, il viaggio sarà lungo e dopo ore e ore di macchina non vediamo l’ora di spingere sui pedali e riempirci gli occhi e il cuore di paesaggi e di vita!

Domenica 9 luglio 2017 Da Estella a Navarrete
Questo è l’itinerario del nostro terzo giorno di viaggio, da Estella a Navarrete, 60 km circa. Il percorso nella mappa è indicativo nel dettaglio ma vicino alla realtà sulla distanza percorsa.

La giornata è stata tutto sommato fresca. Stiamo incrociando tante persone che affrontano questo cammino per i motivi più disparati, alcuni vanno alla ricerca di sé o sono mossi da personali percorsi di sofferenza, altri si sono mossi in gruppo, amanti della scoperta e dello stare insieme (come noi!). La mattina ad Estella abbiamo messo a punto alcuni dettagli in officina prima della partenza.

Poi alle 8.00 una ricca colazione per fare il pieno di energia, che per alcuni si traduce in tortilla, jamon y queso! Il caschetto è un po’ la nostra nuova acconciatura.

E poi via, in sella. Vi lasciamo qui alcune immagini delle tappe e luoghi della nostra giornata.

Il sole ci ha accompagnato per tutto il percorso, il che tutto sommato è stato piacevole. Si sono alternati i “Su” con i “Zo” in piacevoli e lunghe discese che ci hanno accompagnato dalla Regione della Navarra alla regione de La Rioja, la seconda più piccola delle 17 regioni spagnole.

Siamo arrivati in tarda mattinata a Logroño, in italiano Logrogno, capoluogo della comunità. Qui il buon Maurizio, il nostro accompagnatore, se ne è sparito per buoni 10 minuti e che ti combina? Ritorna con un’anguria gigantesca e buonissime pesche per rinfrescare il gruppo che ha piacevolmente ed avidamente gradito!

Abbiamo trovato una fontana con acqua freschissima pensata per far fare due passi ai pellegrini. Inutile dire che siamo rimasti stupiti da queste strutture pubbliche, sfruttando il meritato momento di ristoro! Insomma, per fare un sunto suntissimo… stemo ben, magnemo, se lavemo le strasse e siamo soprattutto FELICI.

Anche oggi abbiamo vissuto in mezzo alla natura. Ci riempie di gioia constatare che le nostre fatiche e momenti di felicità siano condivisi da tante altre persone che come noi affrontano la giornata mettendo in campo sostanzialmente solo loro stesse e le loro forze.


Martedì 11 luglio 2017 Da Belorado a Hornillos del Camino

È il nostro quinto giorno di viaggio e oggi ci aspetta percorso mediamente impegnativo. Testiamo partenza anticipata rispetto altri giorni: sveglia alle 05:30 e partenza ore 7:00! Questa tappa è prevalentemente su strada e ci sono pochi alberi. Vediamo se partire presto ne vale la pena per contrastare il calor del sole. L’itinerario di oggi è questo:

Partenza da Belorado con un po’ di nebbiolina, destinazione di questa giornata Hornillos del Camino.

Partendo presto siamo in grado di affrontare i 400 m di dislivello in maniera ottimale. Prima tappa nella splendida Burgos! Qui ci siamo giocati il vantaggio della sveglia all’alba per una visita culturale radioguidata nella cattedrale gotica di Burgos, ma ne è valsa la pena! La cattedrale è maestosa ed il suo aspetto architettonico esterno è solo un assaggio di splendide opere d’arte che si trovano all’interno.

E la sera finalmente ci siamo premiati con una magnifica paella! Infine, prima di andare a dormire, annotiamo i nostri appunti di viaggio sul nostro quaderno (ringraziando ancora Eurointerim di averci aiutato a rendere possibile questa iniziativa!)

 

Mercoledì 12 luglio 2017 Da Hornillos del Camino a Carriòn de los Condes
E buongiorno! Eccoci qui, fuori dal nostro albergue di Hornillos del Camino, pronti a partire per arrivare a Carriòn de los Condes (65 km mas o menos).  Questo è il tragitto previsto:

Anche questa mattina beviamo un caffè in compagnia delle riprese di Pamplona, dove siamo stati qualche giorno fa. Ci stiamo ancora chiedendo cosa li motiva a rischiare la vita… comunque oggi è l’ultima delle otto corse mattutine. Oggi più di qualcuno è stato “rullato”.

E poi via, a fare il pieno di panorami e bellezza.E a portare con noi il messaggio: LESS WALLS, MORE WHEELS! Speriamo in un mondo senza barriere, in cui le persone sappiano condividere i doni che ognuno di noi ha. Qui impariamo che nella vita, per essere felici, basta davvero poco. E alla fine della pedalata il meritato riposo!

Giovedì 13 luglio 2017 Da Hornillos del Camino a Mansillas de las Mulas
Oggi siamo partiti alle 6:40 (che sonno!) per fare un tragitto un po’ più lungo rispetto ai giorni passati. La sveglia era puntata alle 5,30, ad opera del “sergente maggiore” Gianni, detto il vecchietto. Per fortuna durante il Cammino c’è sempre l’occasione di fermarsi per una colazione intermedia. Poi si ritorna in sella. E qui siamo in una pausa bucolica tra i girasoli, Mansillas de las Mulas, destinazione finale per la giornata di oggi.

Domenica 16 luglio 2017 Da Ponferrada a Sarria
Questo è il percorso del nostro 10mo giorno. Dalla mappa però non si percepiscono due cose: il dislivello, pari a circa 1000 metri complessivi tra salite e discese, e la distanza reale che ha superato i 100 km!!

È stata una giornata sicuramente impegnativa. Non è stato facile scegliere il percorso dettato come al solito dalla cadenza dei paesi. Considerando la nostra meta, Santiago, o rimanevamo indietro nella tabella di marcia se ci fossimo fermati prima o, come abbiamo poi scelto, ci portavamo leggermente in vantaggio. Abbiamo così raggiunto la tappa qui a Sarria. Tutto questo reso ancora più intenso dal solito sole minaccioso…
La giornata è iniziata presto come al solito ed è rimasta molto fresca fino alle 12:00 quando si è alzato un vento laterale che ha mantenuto accettabile la temperatura proprio nel momento finale della grande salita.
Poco dopo pranzo sono iniziate le lunghissime discese avvicendate da altrettante “odiose” (😤) risalite.
L’arrivo a Sarria è stato quindi nel tardo pomeriggio ma siamo comunque riusciti a trovare una buona sistemazione.
Nonostante le difficoltà e grazie alla “gamba” che abbiamo allenato nei giorni passati, sentiamo di aver fatto un percorso in modo formidabile! Ci abbiamo messo tutte le nostre energie e abbiamo sopportato stoicamente la fatica della salita.
Un gruppetto di due del gruppo è stato nominato agli altari della santificazione per aver erroneamente deviato la strada ad una rotonda ed aver vinto 3,5 km di gioiosa discesa… ricambiati da altrettanti imprecanti in ri-salita. 😤😤😤😤
Piccole sviste che succedono… anche ai migliori!

Ci siamo voluti premiare puntando la sveglia meritatamente più tardi (o meglio il sergente Gianni ha ricevuto l’ordine dal komandante in capo Maurizio), il che si traduce alle 06:00… orario assolutamente da NON ripetere una volta che torneremo ai ritmi di vita normali a casa. Ci viene da sorridere se pensiamo a quando ci ricapita di fare questi orari …
That’s all folks!!!

BIKEEN 2017 Road to Compostela è stato sostenuto da:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *